SCREENING TAMPONI RAPIDI ANTIGENICI: I RISULTATI

29/11/2020

test palatorre

È terminato il primo screening di massa sulla popolazione di Satriano di Lucania. Nel pomeriggio di domenica 29 Novembre sono stati eseguiti 291 tamponi rapidi antigenici nasofaringei e 1 sierologico sulla fascia di popolazione maggiormente esposta a rischio.

Fortunatamente tra le persone esaminate solo una dovrà sottoporsi a tampone molecolare in base all'indicazioni dei medici. La persona interessata è già stata contattata.

Il nostro sentito ringraziamento va alla Protezione Civile per il supporto che offre, costantemente, alla comunità, all’FC Satriano e ai lavoratori del Consorzio di Bonifica per la collaborazione nell’allestire il Palatorre per l'esecuzioni dei tamponi di oggi.

Un ringraziamento particolare va alle due equipe mediche, composte esclusivamente da satrianesi che con grande spirito di servizio hanno assolto alla loro missione professionale. Ringraziamo quindi le Dottoresse Langone e Guza, i Dottori Giannotti e Palermo, il farmacista Petrullo e l’infermiere Vignola. Ringraziamo inoltre tutti i medici di famiglia del territorio comunale per l'impegno profuso nelle ultime settimane.

“Si tratta solo del primo screening - ha detto il sindaco Vita - il nostro obbiettivo è cercare di monitorare il più possibile la popolazione al fine di individuare eventuali focolai sul nascere.
In pochissimi giorni abbiamo già realizzato circa 400 tamponi, tra rapidi e molecolari , e vogliamo realizzarne altri nei prossimi giorni interessando altre fasce di popolazione.

Oggi abbiamo a nostra disposizione più strumenti rispetto a qualche mese fa e soprattutto possiamo sempre contare sui tanti volontari che non ci fanno mai mancare la loro disponibilità”.
Ricordiamo che tutto questo è stato possibile grazie allo sforzo economico di questa amministrazione e in primis del Sindaco che per l’acquisto dei tamponi ha rinunciato all’aumento dell'indennità prevista per legge.

Un grande ringraziamento infine a tutti i cittadini che volontariamente si sono sottoposti al tampone mostrando un grande senso di responsabilità e civiltà.