Avviso pubblico "Sostegno alle attività ferme"

09/06/2021

avviso regione

L’Avviso Pubblico regionale "Sostegno alle attività ferme" prevede l’erogazione di un contributo che varia da un valore minimo di € 2.000 fino ad un massimo di € 10.000.

I beneficiari sono imprese e liberi professionisti più duramente colpiti dalle restrizioni imposte per il contenimento del contagio da Covid 19.

Le istanze potranno essere inoltrate dalle ore 8.00 del 21/06/2021 fino alle ore 18.00 del 31/07/2021. L’ordine cronologico di arrivo non determina priorità nell’erogazione del contributo. 

A CHI E’ RIVOLTO
1. Imprese e liberi professionisti attivi alla data di presentazione della domanda aventi almeno una sede nel territorio della Regione Basilicata a far data dal 10 Marzo 2020 e operanti in via prevalente (codice Ateco primario) nei seguenti settori di attività:
- spettacoli viaggianti, itineranti, parchi tematici e giostrai;
- ambulanti delle fiere e dei mercati;
- proprietari, conduttori e gestori di impianti a fune;
- scuole guida, scuole e corsi di lingua, scuole di sci, formazioni culturali;
- agenzie di viaggio, tour operator e guide turistiche;
- proprietari, conduttori o gestori di strutture e impianti sportivi con e senza partita IVA (ASD);
- fotografi e laboratori di fotografi, musicisti, fiorai, shop wedding dresses, vendita bomboniere, wedding planner, tatuatori, pirotecnici, lavanderie industriali, centri di benessere fisico;
- attività di supporto alle rappresentanze artistiche nell’organizzazione di spettacoli;
- organizzazione di feste e cerimonie che non siano ristoranti e strutture ricettive;
- servizio di noleggio con conducente di autobus turistici, TS,TAXI;
- società nautiche, scuole di vela, società aeree autorizzate ENAC;
- Bed and breakfast, affittacamere e case vacanze con partita IVA che non abbiano beneficiato dell’ulteriore quota di contributo previsto dall’A.P. Pacchetto Turismo;
- Titolari di Bed and breakfast, affittacamere e case vacanze senza partita IVA purchè non dipendenti o percettori di altri redditi superiori a € 500.

REQUISITI
1. Essere in difficoltà finanziaria a seguito dell’emergenza da Covid-19;
2. Essere in possesso di regolarità contributiva (DURC) al momento dell’erogazione del contributo;
3. Essere in possesso di Posta Elettronica Certificata;
4. Essere in possesso di Credenziali SPID;
5. Essere in possesso di Firma Digitale;
6. Essere in possesso di conto corrente bancario o postale intestato all’Impresa;

MODALITA’ DI CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO
Il contributo varia da un valore minimo di € 2.000 fino ad un massimo di € 10.000 secondo le seguenti modalità:
- Per attività con volume d’affari complessivo dell’anno 2019 fino a € 400.000 il contributo sarà pari al 20% di 1/5 dell’importo del volume d’affari complessivo 2019. Il contributo concedibile non potrà essere inferiore a € 2.000 e superiore a 6.500;
- Per attività con volume d’affari 2019 superiore a e 400.000 il contributo è pari a € 7.000
- Per attività con volume d’affari 2019 superiore a e 1.000.000 il contributo è pari a € 8.00
- Per attività con volume d’affari 2019 superiore a e 1.500.000 il contributo è pari a € 9.000
- Per attività con volume d’affari 2019 superiore a e 2.000.000 il contributo è pari a € 10.000
Ai soggetti che si sono costituiti nel periodo compreso tra il 1/01/2020 e il 10/03/2020 è riconosciuto un contributo forfettario di € 2.000.
Ai soggetti che operano senza partita IVA è riconosciuto un contributo forfettario pari ad € 2.000.
Saranno finanziate tutte le domande che arriveranno nei giorni di apertura dello sportello; nel caso di insufficienza delle risorse disponibili, la Regione Basilicata procederà alla ripartizione delle stesse tra i beneficiari in misura proporzionale al contributo spettante.

MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Le istanze potranno essere inoltrate dalle ore 8.00 del 21/06/2021 fino alle ore 18.00 del 31/07/2021. L'ordine cronologico di arrivo non determina priorità nell'erogazione del contributo.
Ai fini dell’elaborazione della domanda è necessario fornire:
- Visura camerale dell’impresa o attestazione di iscrizione all’Albo o denuncia di avvio attività 

Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione:
- Modello Iva periodo di imposta 2019 o Modello Redditi 2020 – periodo di imposta 2019 (per i soggetti non tenuti a presentare le dichiarazioni IVA) - Solo per imprese operanti in più settori o con sedi ubicate in più Regioni allegare attestazione di effettività del volume d’affari 2019 riferito alla/e sola/e sede/i interessate redatta da professionista iscritto all’Albo (ALLEGATO B)
- Documento d’identità del rappresentante legale / libero professionista.

L'avviso sul sito della Regione Basilicata